Il tempo necessario è il tempo che le donne si danno

Perchè mi diranno,

Tu che hai fatto?

Come sei andata vestita?te l’ho detto mille volte di andare sistemata 

Perchè mi diranno,

Non ti vergogni?

Ora lo sanno tutti, bella figura ci fai.

Perchè mi diranno 

Fai finta di niente 

Tienitelo per te così nessuno lo viene a sapere che è vergogna 

Perchè mi diranno,

e ci hai pensato ai tuoi figli?Ne saranno tramutatizzati 

Perchè mi diranno,

Lui è un uomo potente 

Non te la farà passare liscia

Si vendicherà

E’ conosciuto e stimato ,tu chi sei

Farai la figura dell’approfittatrice , è passato tanto di quel tempo,ancora ci pensi?

Lascia stare , sembrerà una vendetta.

Perchè mi diranno 

Nessuno ti crederà

Sei un’originale 

Ti daranno della spostata 

Perchè mi diranno 

E poi che è stato?

Niente è stato!

Ti ha messo le mani addosso?

Ma dai, avrà fatto un gesto, guarda magari un po’ volgare, lo conosco non si permetterebbe, è un fratello per me, non parlarmi di lui così, datti una regolata e non fare la pazza.

Fatti passare ste fisime 

Vivi la tua vita 

Perchè NON mi diranno 

Oh porca miseria!Quando? Dove?

Quello? C’era d’aspettarselo

Vuoi che ti accompagni a fare la denuncia?

Certo che la devi fare 

Ti pare che può passarla liscia? 

Perchè poi ci vorrà un secolo 

Un giorno e un giorno ancora del corpo trafitto dal dolore 

Perchè poi ci vorrà un secolo a dire a se stessa, è successo proprio a me

Non è che me lo sto inventando?

Perchè poi ci vorrà un secolo 

Un anno e un anno ancora sul corpo trafitto dal dolore 

Debbo ricostruire i fatti e farmene una ragione 

No, non debbo farmene una ragione 

Debbo sapermi dire , ho subito violenza 

Perchè ci vorrà un secolo 

Anni e e anni e decenni per smettere di cospargere di sale le ferite 

Ci vorrà un secolo per riconoscerle come ferite 

E capire che l’unica rimarginazione possibile è il dire.
Dire sarà difficile e le parole no, non sgorgheranno 

Dire sarà complesso, sarà smozzicato e zoppicante 

Dire sarà precipitare nel mondo in cui tutti sanno e non è detto che questo ti farà stare bene 

Adesso tutti sanno e giudicano con crudeltà

Pochi saranno dalla tua parte 

Pochi uomini, alcune donne. 

Poi, molte donne. Altri uomini.
Perciò,

Il tempo necessario a rompere il silenzio lo decido io.

Io solo so quanto mi ci vorrà .

Il tempo necessario è il tempo che le donne si danno.

Annunci

Pubblicato da

Beatricemonroy

Sono palermitana, ho vissuto in tante città, in Italia, in Francia, negli Stati Uniti, ora sto a Palermo. Mi occupo di letteratura, scrittura e narrazione. Ho un luogo minuscolo in cui raccolgo storie e conduco laboratori di scrittura e narrazione nell'antico mercato del Capo a Palermo: acCapodellestorie, via Porta Carini,70 La letteratura : - raccontare i grandi romanzi, i racconti del mito trasmettendo alla gente il piacere dei libri e delle grandi storie di cui siamo intessuti La scrittura: laboratori di scrittura e narrazione. Insegno drammaturgia alla scuola delle Arti e dei mestieri del Teatro Stabile di Palermo, diretta da Emma Dante Ho condotto laboratori di scrittura con le donne maltrattate del Centro Antiviolenza dell’Onde di Palermo. Ho collaborato con Emergency per fare narrare ai ragazzi (di Lampedusa ) i loro complicati percorsi di sopravvivenza Scrivo le mie storie, ultimi in ordine di apparizione : Per Avagliano editore, Dido, operetta pop (2015) e Oltre il vasto Oceano, candidato al Premio Strega (2014) Per la meridiana edizioni ,Niente ci fu e Ragazzo di razza incerta - ho collaborato con RaiRadio3, ultimo lavoro,Vite che non sono la tua, novembre 2014 per il teatro, ho scritto per il regista Walter Manfré tra cui "Omaggio ai corpi incorrotti delle beate", e "La Confessione-Una suora", e per il regista Gigi Borruso Sono stata per tanto tempo un'operatrice culturale e se posso lo sono ancora A Palermo ho fondato e diretto prima il centro Atelier e poi Libr'aria E ho inventato l'evento La notte dei mille racconti a cui sono particolarmente legata per lo straordinario impatto che ha avuto sulla città Ho due figli gemelli, al centro del mio cuore. Pratico Yoga da tutta la vita.

One thought on “Il tempo necessario è il tempo che le donne si danno”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...